Social media marketing e gattini: come I felini hanno ossessionato le strategie di marketing

Il social media marketing ha una nuova carta da giocare a suo favore, i gattini: grasse e morbide palle pelose che hanno conquistato il web e i cuori della gente.
Questi felini, ormai star indiscusse della rete, sono degli animali adorati dall’uomo. Secondo alcune ricerche i gatti piacciono cosi tanto e già da molto tempo per diverse ragioni; per molti i gatti piacciono a causa del loro muso schiacciato simile a quello di un neonato oppure, secondo altri, l’amore per questi felini deriva dal fatto che il gatto è un animale autosufficiente e riservato, caratteristiche che l’uomo non possiede e che dunque lo affascinano. Per tutti questi motivi non dobbiamo stupirci del fatto che sul web sono frequentissime ricerche come “immagini gattini” o “meme gatti” e che video e immagini di questi piccoli felini abbiano spopolato su tutti i social.

Strategie di marketing…feline!

Perché non sfruttare la fama che i gatti hanno raggiunto sul web per migliorare l’immagine del proprio brand? Sono numerose le pubblicità che hanno come soggetto protagonista questo animale: teneri e affettuosi ma anche furbi e ruffiani i gatti sono stati utilizzati per creare delle campagne di marketing creative e ben strutturate. Questi dolci esserini pelosi sono stati sfruttati in maniera quasi ossessiva per migliorare l’immagine della propria azienda grazie al grande coinvolgimento emotivo che sono in grado di provocare nello spettatore.
La catena tedesca “Netto-Marken Discount” ha deciso di cavalcare l’onda di popolarità che ha investito i felini creando un video in cui un gruppo di gatti fanno la spesa in uno dei loro discount. Il video è stato pubblicato su YouTube e ha riscosso un grandissimo successo.
Anche la campagna di marketing di Ikea sceglie il gatto come suo protagonista indiscusso pubblicizzando i suoi mobili come “a misura di gatto”.
Il WWF, infine, ha scelto il gatto Norman per realizzare una sua campagna di sensibilizzazione. Inutile dire che il gatto più attento all’ambiente sia diventato una star indiscussa del web.
Vedere gatti sorseggiare Martini, organizzare feste in casa di nascosto dalla vecchia padrona o parlare con l’amico pappagallo ormai non ci stupisce più; ciò non toglie che questi video sono ormai diventati virali. Siamo sicuri che vedere video e immagini che ritraggono le gesta di questi animaletti pelosi strapperà anche a te un sorriso!

 

Oggi si festeggiano i gatti, ma non solo: buona festa internazionale degli animali!

“Un animale domestico (come il gatto) è un impegno per la vita che non dovrebbe essere preso alla leggera. Adottare in maniera responsabile un animale significa prendersene cura per sempre, sia quando l’animale sta bene che quando si ammala.”
(Deborah Titterton Narraway).

Oggi, 4 ottobre, si festeggia la Giornata Mondiale degli Animali (non a caso è il giorno di San Francesco, protettore degli animali!). Il World Animal Day (WAD) è stato istituito nel 1931 in Italia e inizialmente aveva il solo scopo di salvaguardare le specie a rischio di estinzione; poi questa iniziativa si è trasformata, diventando una giornata in onore di tutti gli animali del mondo. Il WAD è una ricorrenza che rappresenta un’occasione per richiamare l’attenzione sulla necessità di educare le persone al rispetto della natura e delle altre creature viventi, che spesso sono vittime di violenze e dell’egoismo degli esseri umani.
In questa giornata vengono organizzati numerosi eventi, dibattiti, conferenze, campagne di sensibilizzazione e molto altro. Se ami gli animali ma non hai tempo di partecipare a questi eventi, limitati a far sentire il tuo animaletto ancora più importante, oggi è la sua festa!