+39 050 26 050 info@novasoon.com

Impostare una strategia di comunicazione aziendale

Impostare una strategia di comunicazione aziendale efficace è di vitale importanza se si vuole affermare la propria presenza sul mercato e, soprattutto, se vogliamo far circolare il nome del nostro brand tra i potenziali clienti. Le aziende che decidono di investire in comunicazione e nello specifico, in comunicazione sul web, si trovano però spesso a dover impostare una strategia comunicativa senza sapere da dove effettivamente partire. In effetti, una strategia che mira a far conoscere il volto della nostra azienda può rivelarsi tanto utile quanto disastrosa se non si tengono bene a mente determinati fattori nel momento della stesura del piano di azione. Vediamo insieme quali sono questi fattori e come includerli degnamente in una strategia di comunicazione aziendale.

Se è vero che il web è in un certo senso la trasposizione del mondo “reale” e che quindi anche su internet valgono le stesse regole per impostare un piano di comunicazione aziendale, è altrettanto vero che per rimanere a galla nel “mondo nuovo” dell’online è di fondamentale importanza cercare di stare al passo con metriche e parametri della comunicazione d’impresa ai tempi di internet.

Quali sono quindi i fattori da tenere in mente quando si imposta una strategia di comunicazione?

I fattori principali sono essenzialmente tre:

Attenzione

Interesse

Fiducia.

Se la tua azienda desidera affermarsi in un settore specifico, deve necessariamente attirare l’attenzione dei potenziali clienti; per far questo bisogna tendere l’orecchio verso il microcosmo del proprio settore. Captare quello che i potenziali clienti chiedono ai nostri concorrenti, aggiornarsi riguardo novità di settore partecipando a fiere, seguire le campagne dei competitor, frequentare attivamente community online inerenti ai propri temi, sono tutte azioni di ascolto che da un lato ti permettono di usufruire di una miriade di dati riguardo il campo del tuo business, dall’altro ti consente di avere una percezione reale di cosa il tuo pubblico cerca da un’azienda come la tua. Inoltre, è possibile ottenere vantaggi indiretti da questa sorta di “spionaggio”, riguardo quello che i nostri concorrenti propongono e soprattutto come.

Una volta inserita nel “giro”, la tua azienda dovrà sicuramente iniziare a richiamare l’attenzione. In che modo? Rispondendo alle domande che i tuoi potenziali clienti rivolgono al mercato, ricercando solzioni innovative a problemi esistenti. Se conosci le esigenze della tua fetta di pubblico e riteni che una fetta cospicua possa nutrire dei dubbi riguardo un prodotto o un servizio, cerca di affiancarlo nella risoluzione di un problema. Noti che ci sono delle curiosità generali? Soddisfale.  Osservi sfiducia o incertezza riguardo un tuo servizio o prodotto?  È dovere dell’azienda sollevare da dubbi e paure un cliente. Utilizza le infomazioni che hai per generare interesse per il tuo brand senza perdere l’occasione di renderti utile per il tuo pubblico.

Ci sono casi in cui, le aziende si rilassano dopo aver guadagnato la sua bella fetta di attenzione. In realtà la fase di cura del rapporto con i clienti è quella fondamentale. Prestare attenzione al fattore “fiducia” è probabilmente l’attività pù complessa per un’azienda. È necessario accudire giorno dopo giorno le persone che ci hanno scelto, fornendo loro il supporto di cui hanno bisogno. Più di tutto

Quando avrai guadagnato il tuo bel seguito, non credere però di aver finito con il tuo pubblico, tutt’altro. Curare il fattore “fiducia” è forse l’attività più complessa per un’azienda. Bisogna, in altre parole, accudire giorno dopo giorno le persone che ci hanno scelto, fornendo loro il supporto di cui hanno bisogno ma soprattutto, mostrando i volti di chi costituisce la tua azienda, restituendo una dimensione umana del proprio business.

 

Strategia comunicazione, il Content Marketing come strumento

Ma qual è il miglior modo per impostare una strategia comunicativa che tenga in considerazione questi fattori? Quali sono gli strumenti più adatti per creare attenzioneinteresse e infondere fiducia?

Per chi intende investire in comunicazione sul web, sicuramente il modo migliore è quello di sviluppare dei contenuti che siano utili e rilevanti per un target specifico. Quando si parla di web marketing e comunicazione aziendale online, è di primaria importanza prestare attenzione a quello che si dice e come. Il content marketing, ovvero il marketing che passa attraverso i contenuti, veri protagonisti della rivoluzione digitale. Grazie ai contenuti possiamo decidere come raccontare la nostra azienda e con che tono avvicinarci ai nostri clienti.

Fare del content marketing è importante se si vuole trovare un punto di contatto con il proprio pubblico e accrescere la reputazione del nostro brand. Ma che tipo di contenuti bisogna produrre?

Sicuramente curare i testi del proprio sito o blog aziendale è il primo passo da compiere, ma non bisogna trascurare neppure tutta la comunicazione che viene filtrata attraverso i canali social, forse principali canali di veicolazione dei contenuti, di questi tempi. Facciamo degli esempi pratici.

La tua azienda produce aspirapolveri? Perchè non condividere sul tuo canale Youtube un tutorial per pulire una superficie difficile da trattare? Sei un rivenditore di tessuti? Perchè non mostrare la bellezza dei colori e delle fantasie dei tuoi prodotti condividendo contenuti su Instagram? Hai avviato una start-up nel campo della smart-home? Condividi i tuoi risultati sulla tua pagina Facebook e pubblicizza con inserzioni i tuoi nuovi prodotti.

Anche nel caso in cui si voglia fare personal branding, poi, i contenuti saranno necessari allo sviluppo di un’attità. Basti pensare alla miriade di professionisti e freelancer che hanno un sito o un blog personale e condividono costantemente consigli, novità ed esperienze del proprio settore, proprio per aumentare il coinvolgimento di potenziali clienti e fidelizzare quelli consolidati.

Ma qual è la discriminante che può far accrescere la fama del tuo brand? Produrre contenuti O R I G I N A L I .

Lo scriviamo a lettere cubitali perchè spesso si tende a considerare il content marketing l’antidoto a tante problematiche legate alla comunicazione. Non è cosí. Non basta scrivere due righe o postare regolarmente su una pagina facebook che accrescerà la vostra reputazione nel settore, ma sicuramente verrete ricordati se aggiungerete valore ad un tema di cui i vostri competitor hanno già discusso o stanno discutendo. Dovete solleticare i sensi di tutti gli individui presenti nel vostro mirino e farlo nel modo più originale possibile, rispettando sempre il tono di voce che si è deciso di dare all’azienda.

I modi per comunicare con i tuoi clienti possono essere infiniti, tutto sta nell’essere capaci di creare contenuti, siano essi visivi o testuali che servano ad uno scopo pecifico, e che siano, giusto per ritornare al punto di partenza: attraenti, interessanti e utili.